Il suono degli alberi

Un’antica domanda Zen si chiede se un albero che cade nella foresta, senza che vi sia nessuno ad ascoltare, faccia rumore. Non ho meditato a sufficienza per poter dare una risposta a quella domanda, ma ora posso se non altro dire con cognizione di causa che un albero, se c’è qualcuno ad ascoltare — ad esempio indossando un paio di cuffie collegate ad esso — fa rumore.

Tree listening

E il rumore, per chi fosse curioso, è: tic, titic, tic, tic, titic. Più o meno.

Questa installazione artistico/scientifica si trovava a Kew Gardens, incantevole orto botanico londinese, a 40 minuti di metro dal centro. Un posto che merita decisamente una visita — se si riesce a superare lo shock intenso dovuto al biglietto d’ingresso.

7 commenti su “Il suono degli alberi

  1. Ma l’ho scritto, sono 40 minuti di metro 🙂 In fondo ad uno dei tremila rami della District, in pratica; il viaggio è per più di metà in superficie, tra l’altro. Non so però se l’installazione è solo temporanea.

  2. fantastico

    ma il tic tic da cosa dipende?

    “hear water being pulled up the tree and mixing with natural pockets of air, and the deeper sound of the tree vibrating as it moves with the wind”

    cosa fa tic titic?

  3. Il tic dovrebbe appunto essere l’alternanza di acqua e bolle d’aria nei capillari dell’albero, poi i dettgli non li so; però dice che quando ha piovuto ticchetta ad una frequenza maggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *