L’esito del corso di spagnolo

Osserviamo come si comporta il nostro soggetto, che chiameremo X per motivi di privacy, al momento di mettere in pratica quanto imparato al corso di lingua spagnola seguito negli ultimi tempi.

In treno, un turista si avvicina chiedendo:

¿Hablas español?

X risponde:

Un poquito.

Notare già qui la grande proprietà di linguaggio, la ricercatezza lessicale che, con fare ammiccante, mette subito a proprio agio l’interlocutore facendogli quasi intendere di essere fra compaesani.

Il turista chiede:

¿Cuanto tiempo para Florencia?

X risponde:

Una hora.

Notare la finezza con cui X, lungi dal rispondere il maccheronico “unas oras” con cui si sarebbe illuso di farsi bello fino all’anno prima, arriva ad aggiungere ben una lettera in più rispetto all’equivalente risposta italiana. Vorrebbe tanto poter far mostra anche dell’acca ma, ahinoi, essa è muta nell’idioma iberico.

Convintosi dunque, senza ombra di dubbio, di trovarsi di fronte ad un poliglotta, il fortunato turista risponde:

Thank you.

7 commenti su “L’esito del corso di spagnolo

  1. Vedo che si fanno progressi nello studio delle lingue utili…per quanto mi riguarda invece, arretro nello studio delle “lingue inutili” ! 😀

  2. Io intanto, tutte le volte che mi trovo in contesto di interazione “giapponese” per qualche motivo dico invariabilmente Merci!

    …eppure lo so che si dice arigato!

  3. 😀
    A me è capitato lo stesso parlando in inglese ai turisti. Dopo aver dato loro indicazioni stradali nell’idioma anglosassone mi rispondono con “grazie” 😛

  4. @Tokai: nessuna lingua che può farti leggere un manga in originale potrà mai essere ritenuta inutile finché ci sarò io ad impedirlo!

    @gigilatrottola: infatti in teoria dovrei pagare due abbonamenti per il treno, uno per me e uno per Vergogna.

    @Cristina: avrai le sinapsi nippo-francesi che fanno contatto!

    @happi_emi: sforziamoci di non leggerla come una manifestazione di sfiducia 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *