Legocentrismo

Sapevo che, nel grande schema delle cose, vincere un secchiello di costruzioni alla cena di Natale del laboratorio sarebbe prima o poi servito a qualcosa.

Cento

È stato buffo, dopo tanti anni, provare di nuovo certe sensazioni dimenticate, tipo quel lieve fastidio alla punta delle dita, o l’irritazione di quando due pezzi non ne vogliono sapere di staccarsi, per non parlare di quando non trovi il pezzo che cerchi.

Se poi non avete ancora indovinato a che pro cotanto sforzo, questa tabella dovrebbe fugare ogni dubbio, nonché fornirvi svariati secondi di sollazzo:

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
31 32 33 34 35 36 37 38 39 40
41 42 43 44 45 46 47 48 49 50
51 52 53 54 55 56 57 58 59 60
61 62 63 64 65 66 67 68 69 70
71 72 73 74 75 76 77 78 79 80
81 82 83 84 85 86 87 88 89 90
91 92 93 94 95 96 97 98 99 100

PS – Ai nostalgici delle costruzioni e ai feticisti in generale consiglio di recuperare l’ultimo catalogo Lego perché mi pare decisamente una buona annata.

4 commenti su “Legocentrismo

  1. @Gianluca: sì, da qualche anno facciamo queste estrazioni un po’ pazzerelle… Comunque è un secchiello di costruzioni LEGO-compatibili 😉

    @happy_emi: zitto, zitto!

    @lookdown: grazie del termine clip show, non lo conoscevo 🙂

    … e il caso ha voluto che proprio in questi giorni tagliassi il traguardo dei 100 messaggi di spam ricevuti. (No, look, senza contare i tuoi ;))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *