La nascita del caffè rosso

Con la sorpresa tipica dell’italiano abituato ad una concezione puramente artigianale della ristorazione, ho scoperto che possono esistere catene di ristoranti che — invece di farti sentire parte di una catena di montaggio alimentare — riescono ad offrire cibo tutto sommato dignitoso in un’atmosfera piacevole. Uno di questi posti è la catena di bistrot francesizzanti […]

Birmingham e la fabbrica di cioccolato

Stanca di non trovare il biglietto d’oro nonostante il prolungato e assiduo impegno, Elisa ha sbottato: “basta ci andiamo lo stesso!” E così una domenica mattina ci siamo ritrovati a sonnecchiare, invece che nel letto, su un pendolino diretto a Birmingham. Da lì poi ci siamo diretti verso lo stabilimento dell’azienda dolciaria Cadbury, forse un […]

Tea lovers

Per la serie “persone che assomigliano a cose”: il riferimento è ad una pubblicità progresso contro gli sprechi di cibo, che vede varie persone le cui capigliature ricordano quelle dei cibi da loro amati. Fra i migliori spiccano l’agnello, la pasta, ma soprattutto il mitologico uomo patata. Lo slogan si riferisce ad una curiosa e […]

Lettera aperta all’amico Ristoratore

Caro amico Ristoratore, tu sai che il rapporto che ci lega da tempo immemore, lungi dall’esaurirsi nel mero scambio di cibo con denaro, si articola in una profonda stima e simpatia reciproca. Ad esempio io, da parte mia, prenoto col nome vero; disdico la prenotazione se non vengo; rispetto i tuoi camerieri; in bagno faccio […]

Battuta di focaccia

Per Capodanno avevo voglia di cimentarmi in un’impresa culinaria un po’ inusuale. Dopo gli altalenanti esperimenti con la pizza risalenti a qualche anno fa, la mia indole da panificatore si è risvegliata e mi sono quindi deciso per questa ricetta di focaccine aglio e rosmarino. Di seguito le focaccine come apparivano appena uscite dal forno. […]

De Conviventia /1 – La guerra gastroreligiosa

Una volta sono stato descritto a terzi come “quello che convive”, cosa che mi ha colpito molto. Capisco che il concetto di convivenza si porti dietro un alone di importanza, di gravità, forse anche un recondito senso di trasgressione che in qualche modo è entrato nel subconscio collettivo a forza di condanne papali. Tuttavia la […]