Utopia musicale

Con tante scuse alla guest star odierna, mio amico di antichissima data, che per sua fortuna non è il mio maestro di chitarra — sennò lo farei uscire di senno sul serio, mi sa…

L’insopportabile gruppo di supporto

È facile sparare a zero sull’arte contemporanea, talmente facile che è uno sport che non mi ha mai appassionato — anche perché in genere sfocia molto facilmente in una compiaciuta autoassoluzione della propria ignoranza, condita da abbondanti dosi di banalità e luoghi comuni. E fra l’altro, se uno si volta indietro, vede che raramente la […]

Qualcosa è cambiato

È successo verso la fine della mia permanenza a Londra. Sarà stato che mi capitava spesso di passare per Denmark Street, con tutti quei negozi di musica uno dopo l’altro; quel sottile piacere di guardare la gente mentre prova, o di scoprire nuovi strumenti sbirciando fra le vetrine. Sarà stato che Guitar Hero e Rock […]