A volte risuccede

E con questo, detengo l’invidiabile record di aver rotto almeno un tasto in ognuno dei portatili che ho mai avuto.

Battuta di focaccia

Per Capodanno avevo voglia di cimentarmi in un’impresa culinaria un po’ inusuale. Dopo gli altalenanti esperimenti con la pizza risalenti a qualche anno fa, la mia indole da panificatore si è risvegliata e mi sono quindi deciso per questa ricetta di focaccine aglio e rosmarino. Di seguito le focaccine come apparivano appena uscite dal forno. […]

Qualcosa è cambiato

È successo verso la fine della mia permanenza a Londra. Sarà stato che mi capitava spesso di passare per Denmark Street, con tutti quei negozi di musica uno dopo l’altro; quel sottile piacere di guardare la gente mentre prova, o di scoprire nuovi strumenti sbirciando fra le vetrine. Sarà stato che Guitar Hero e Rock […]

Concezione partenopea

Abbuffarsi di squisiti antipasti che preludono a primi di pesce o Vere Pizze™; terrorizzarsi nel ruolo di passeggero di macchine lanciate a folle velocità fra vicoli strettissimi; fare shopping; visitare rovine archeologiche come pure musei virtuali; svegliarsi al suono degli zampognari; farsi un bagno di folla nella via dei presepi. Insomma, se non fosse stato […]

Nemo profeta in Lucca

Avevano detto: ma perché non prendiamo i biglietti in prevendita? E io: ma no, ma no, da quando la fanno in città la fila è al massimo cinque minuti. Avevano detto: arriviamo alla stazione con largo anticipo? E io: ma no, ma no, l’anno scorso abbiamo trovato posto anche all’ultimo minuto, il treno è lungo. […]

Cose che si dicono ad Amsterdam

— Ammazza quanto è grande Schiphol. Se vai a vedere è grande quanto Pisa. Dopo l’atterraggio, i piloti devono guidare l’aereo a terra per un buon quarto d’ora. — Minchia che freddo! — Se leggi un cartello in francese o tedesco, con un pizzico di fantasia capisci più o meno cosa dice. Se leggi un […]

Il suono degli alberi

Un’antica domanda Zen si chiede se un albero che cade nella foresta, senza che vi sia nessuno ad ascoltare, faccia rumore. Non ho meditato a sufficienza per poter dare una risposta a quella domanda, ma ora posso se non altro dire con cognizione di causa che un albero, se c’è qualcuno ad ascoltare — ad […]

Fai festa e poi party

Proprio il giorno prima di partire mi sono ritrovato ad un barbecue a casa di amici di amici. Mi piaceva molto l’idea di passare così l’ultima giornata a Londra, in maniera inusuale: un pomeriggio fuori dal centro, a casa di persone che non conoscevo, e via dicendo. Ma la cosa bella, che farà sicuramente crepare […]

È ora di andarsene

Capisci che è ora di andartene quando: la tua tessera scade e non puoi più entrare nel tuo ufficio si fulmina la luce del bagno — e il bagno è senza finestre la Ryanair, che già non ti offriva più la priorità di imbarco col check in online, presenta un bilancio disastroso e probabilmente taglierà […]