Piccolo guaio a Chinatown

Rissa sfiorata sabato sera dallo zozzo.

Ah, scusate: lo zozzo sarebbe Wong Kei, enorme ristorante dai modi sbrigativi, costi bassi, tavoli condivisi e netta prevalenza della sostanza sulla forma. “Once popular for being rude”, secondo Timeout. L’ideale per una cena veloce in attesa di incontrarsi con gli amici.

All’improvviso un vocione sovrasta il brusio: — Hai qualche problema con i neri??

Non esattamente la frase più rilassata per cominciare una conversazione. Infatti la cosa rischia di degenerare, con tanto di sedie brandite alla Bud Spencer & Terence Hill, ma per fortuna tutto si risolve in bofonchiate minacce di morte, e spostando il tizio a un altro tavolo.

Cos’era successo, non so. La cosa bella, però, è che il tizio ce l’aveva con una delle poche altre persone di colore presenti: un donnone che in un corpo a corpo, fra l’altro, l’avrebbe facilmente sconfitto.

4 commenti su “Piccolo guaio a Chinatown

  1. Woaaaa ma che figata la vita Londinese. Poteva esserci una rissa tipo saloon, con gente che veniva fatta volare fuori dalle finestre *_*

    Dave prendi nota di questi posti che quando veniamo a trovarti vogliamo rivederli tutti eheh

  2. Si si .. me lo vedo @happy_emi nel mezzo di una rissa. Tra 2 energumeni neri tra l’altro!!! Immagino già la scena: Questi che si picchiano mentre emi fa il tifo e suggerisce le mosse ad entrambi fino a quando i due si scocciano ed uniscono le forze contro di lui. 🙂

  3. Hey Dave, Pier (che non ha accesso a internet per i prossimi tre giorni) mi dice di dirti che sabato saremo presenti io, lui e Giuseppe 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *