Come riavviare l’economia in tempo di crisi

Piano A

1. Individua un distributore di benzina di quella multinazionale che sponsorizzava anche i veicoli delle costruzioni con cui giocavi da piccolo.

2. Inserisci 20€.

3. Prendi la pistola della benzina e accorgiti che il distributore l’ha finita.

4. Fatti prendere dal panico.

5. Non pensare al fatto che attendendo il timeout la macchinetta erogherebbe una ricevuta di credito.

6. Decidi piuttosto di prelevare la costosissima benzina “per macchine sportive”.

Passo bonus:

7. Di fronte agli amici che ti deridono, fingi di sentire il motore “molto più brillante del solito”.

♦ ◊ ♦

Piano B

1. Scopri che il costo della memoria RAM è crollato.

2. Acquista due banchi da 2 Gigabyte l’uno per rimpinguare il tuo portatile.

3. (opzionale) Fatteli spedire nella città sbagliata.

4. Installali e riavvia.

5. Scopri che la scheda madre non ne supporta più di 3.

Passo bonus:

6. Di fronte agli amici che ti deridono, fingi di sentire il portatile “molto più brillante del solito”.

6 commenti su “Come riavviare l’economia in tempo di crisi

  1. @G.S.: fammi capire… vuol dire che mi ritieni un acquisto non soddisfacente? 😉

    @lookdown: io 40€, e comunque mi consolo col fatto che almeno così è in dual channel

    @Cristina: grazie della segnalazione, potrebbe essere un’idea in effetti… nel caso ci risentiamo.

    @gigilatrottola: già, il piano C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *