9 commenti su “Le leggi della domodinamica /1

  1. Il divano rosso è quello di Pisa, quello bianco finale è quello di Londra. La poltrona iniziale…sono indeciso. Propendo per Siena 🙂
    Visto che hai citato i pupazzi:
    quello con il cuore in mano è di Dave (un regalo forse?), gli altri due potrebbero essere stati acquistati da Elisa con consenso di Dave…

    Per gli oggetti:
    1) Dave: custodia chitarra, psp, pantaloni
    2) Elisa: laptop, borse, lettore cd, libri

    “ho vinto quelche cosa?” (cit.) 😀

  2. Sugli oggetti direi che ci hai preso in pieno: le borse in verità sono divise al 50%, ma mi prendo tutta la responsabilità per computer, libri e lettore cd (e anche la tazza, va). Ma dave compensa con vestiti e altri ammenicoli. 🙂

    Vinci se indovini anche che cos’è in realtàò la vasca per tartarughe 😀

  3. Fermo restando che la somiglianza di questi divani con divani realmente esistenti è puramente casuale 🙂 la poltrona non esiste veramente ma è ispirata ad una orrenda poltrona che abbiamo trovato qui nel nuovo appartamento, e che stiamo volutamente utilizzando come “appoggia-oggetti”… Oh poi per il resto siamo persone ordinate eh!

  4. Ora non ho intenzione di fotografare i divani di casa mia, ma come corollario c’è da dire che l’entropia è anche indipendente dal numero di divani 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *