Lotteria procedurale

Procedure assurde


Tratto da alcune recenti esperienze di Elisa con le sempre affidabili Enel e Telecom.

◊ ♦ ◊

Dal diario del fumettista amatoriale wannabe:

“Alcune vignette sono dei veri e propri parti, quando già sei a metà ti vengono mille dubbi sull’impostazione intrapresa ma ormai ci hai già perso un sacco di tempo e abbandonare sarebbe peggio ancora. Questa alla fine si è trasformata in una sorta di studio per una possibile versione cartoon della mia consorte, con una prima versione manga bocciata a morte — ma una vignetta manga sta maturando e prima o poi riuscirò a farla! Questo stile matitoso forse mi riesce meglio rispetto alla ligne claire che tento spesso con alterne fortune? E dov’è quella torta?”

8 commenti su “Lotteria procedurale

  1. un + per il disegno a matita che mi piace molto più dell’altro, sa molto di più di vita vissuta e anche un po’ di vernacoliere
    e un + per la battuta sul faxare i fogli bianchi, degna delle migliori ore del cdr a reti logiche

  2. uhm sarò l’unica ma a me piaceva di più l’altro stile…
    la vignetta manga la attendo con trepidazione invece!

    @elisa: una sola parola CORECOM, hanno veramente rotto le scatole ‘ste compagnie telefoniche!

  3. Con i permessi di soggiorno e’ anche peggio, perche’ devi non solo faxare i fogli bianchi ma devi anche pregare che dall’altro capo della linea ci sia la stessa persona con cui hai parlato per telefono, visto che la procedura varia in base al funzionario, all’umore del giorno e il Cielo sa in base a cosa altro!

  4. @G.S.: beh, sul Vernacoliere c’è un po’ di tutto dal punto di vista qualitativo… ma lo prenderò come un complimento! Grazie per i due più 😉

    @lookdown: già, anche se il suo non era proprio la macelleria che sono questi…

    @elisa: mi chiedo come faranno quando non ci saranno più fornitori e manutentori di fax??

    @|Sera|: e ti pareva, per una volta che mi stavo convincendo!

    @Emiliano: immagino… mi sa che lì poi ti fanno girare le scatole anche apposta…

    @Marcello: è sempre un grande piacere sentirti! Di certo tu in quanto “quote machine” suprema non potevi che darmi soddisfazione, ma coltivo l’illusione che anche altri nei paraggi abbiano capito… Ma meglio non indagare 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *