Sarcasme roulant / 4

(Questa  striscia — suggeritami dall’esimio Gabriele P., che di umorismo se ne intende — può essere apprezzata solo dai fedelissimi del qui presente blogghetto; gli altri possono leggere le precedenti puntate qui: 1, 2, 3).

L’infinito cadavere

Chiudiamo quest’anno abbastanza prolifico con la traduzione in italiano del mio contributo a Infinite Corpse, un’iniziativa molto carina di un collettivo di fumettisti di Chicago (link, NSFW). In pratica si tratta di un fumetto a cui tutti possono contribuire portando avanti la storia nella direzione che vogliono. L’unico punto fisso è il protagonista Corpsey, uno […]

Sarcasme roulant / 3

Ennesimo tentativo da parte delle attrezzature da palestra di farmi pesare gli anni che passano (qui i precedenti: uno e due).

State tranquilli che la prossima volta ce lo ricordiamo

Domenica mattina come spesso accade abbiamo preso l’autobus per andare verso il centro. Tutto procedeva come al solito, quando all’improvviso l’autista si è fermato e ha spento il motore. Ora — è vero che gli autobus sono talmente frequenti che a volte si accavallano, per cui devono fermarsi per “regolare il servizio”. Però normalmente lo […]

Dream within a dream

Sto guardando l’anteprima di una nuova serie televisiva. Le puntate sono quotidiane, come una soap opera, ma ogni settimana cambia ambientazione. La prima settimana è una sorta di sitcom piuttosto piatta. Nella seconda settimana i protagonisti sono delle specie di condor. Questo ciclo di puntate comincia con un lunghissimo piano sequenza che segue il percorso […]

Florilegio di scene surreali

Metro. Tutti i posti occupati. Ad un certo punto di fronte a me se ne libera uno. Una ragazza, puntandolo, si incammina decisa ma tranquilla. Percorre l’intero corridoietto facendosi spazio, leggiadra, nella selva di gambe accavallate e di giornali squadernati. Comincia a voltarsi e a piegare le ginocchia per adagiarsi sull’invitante sedile — quando ecco […]