Gran Concerto

Con qualche scusa a Albert Barillé — il quale, scopro adesso, è deceduto da poco, ingiustamente ignorato dai media.

Il sabato della metropoli

Il sabato sera è il momento più darwiniano della settimana. In certi frangenti basta guardare la gente che parte spontaneamente il commento di Quark in sottofondo. Nella riserva naturale di Londra centro, tanto per dire, il sabato sera si svolge nel seguente modo. Le ragazze, indipendentemente dalla stagione, si vestono con abiti da sera minuscoli […]

Bailando la salsa: il passo avanti

Ecco, fra le cose che non avrei mai pensato di fare in questi sei mesi, c’era quella di partecipare ad una lezione di salsa. In un pub. Dentro un mercato, fra l’altro. Chiuso, per giunta. Ok, la faccenda acquista un pizzico di senso in più se specifico che il mercato era il Camden Lock, e […]

Prendiamola a ridere

La stand-up comedy mi ha sempre incuriosito e affascinato. Per certi versi è l’essenza dell’intrattenimento: una persona, da sola, armata soltanto di voce, mimica e gestualità, deve far ridere un pubblico con cui è a stretto contatto e che non gli perdonerà fallimenti. Non sono un esperto ma, a differenza che da noi, questa tradizione […]

Il rapper dispenser lavamani

A proposito di lavoro dei sogni. Un po’ di tempo fa, e precisamente la sera della mini-rissa a Chinatown, l’amico Curi mi ha portato in un locale a Clapham, devo ammettere veramente bello: un disco pub su tre piani dall’arredamento decisamente gradevole e curato con molto gusto. Altro che lo spagnolo. All’ingresso, una pletora di […]

Dallo spagnolo

Un sabato sono uscito con un gruppo di spagnoli — amici di amici — i quali, ottemperando agli stereotipi più stantii, non ne volevano sapere di porre fine alla serata. Siamo quindi andati prima a cena, poi in un locale, poi in un altro. Non sono mai stato un fan delle discoteche, ma ammetto che […]